Sane Forchette

Dieta e alimentazione per l’osteoporosi: è sufficiente incrementare l’apporto di calcio per nutrire le nostre ossa?

Cosa mangiare se si ha l’osteoporosi? Qual è l’alimentazione corretta per nutrire le ossa e contrastare l’osteoporosi?

Per la maggior parte di noi, quando si parla di calcio, i primi alimenti che vengono in mente sono latte e formaggi. Ma contrastare l’osteoporosi a tavola con la giusta dieta e alimentazione, così come molte altre patologie, non può ridursi a pochi alimenti da incrementare o da evitare. La dieta e l’alimentazione in generale, in particolare se si soffre di osteoporosi, è sempre una questione di equilibrio e, se associata a una regolare attività fisica, può dare un grande contributo nel contrastare patologie croniche come l’osteoporosi. Siamo abituati a considerare le ossa come qualcosa di inerte, ma in realtà sono formate anche da cellule con la funzione di mantenerle e, in parte, rigenerarle. Perché ciò avvenga vanno però debitamente nutrite e stimolate.

Il nostro esperto ci ha dato qualche suggerimento relativo alla dieta e all’alimentazione corretta per chi soffre di osteoporosi.

 

 

Susanna

On-line

Dottore, ho ridotto il mio peso e incrementato il consumo di latte e formaggi per rinforzare le ossa, data la mia osteoporosi

osteoporosi
doctor

Ottimo, ma devo dirle che non basta e che anche latte e formaggi vanno consumati con moderazione.

Ma non sono ricchi di calcio?

osteoporosi
doctor

Certo, ma in grandi quantità potrebbero influire sui valori di colesterolo. Anche pesci come acciughe, calamari e alici sono ricchi di calcio e contengono meno grassi. Oppure la frutta secca, soprattutto le mandorle, e verdure come rucola, radicchio, cicoria, carciofi che contengono anche magnesio e zinco, importanti per ridurre l’infiammazione cronica. Inoltre non va incrementato solo l’apporto di calcio, ma anche di alimenti che ci aiutino ad assimilarlo.

Non capisco, il calcio non viene automaticamente assimilato dal nostro organismo?

osteoporosi
doctor

Purtroppo no, il nostro organismo presenta un impedimento fisiologico all’assimilazione del calcio, per cui abbiamo bisogno di elementi che agevolino questo processo e di evitare quelli che concorrono alla sua eliminazione.

E quali sono?

osteoporosi
doctor

La vitamina D, contenuta in tuorlo d’uovo e aringhe, ma in quantità basse e per la quale è importantissima anche l’esposizione al sole. E poi attenzione alle combinazioni: è vero che il formaggio è ricco di calcio, ma meglio non consumarlo insieme agli spinaci perché contengono delle molecole, gli ossalati, che ne limitano l’assorbimento. Lo stesso succede se al latte abbino caffeina o teina.

Quindi niente più latte e caffè per colazione?

osteoporosi
doctor

Non è tutto così automatico. È una questione di equilibrio: anche le proteine sono importantissime per muscoli e ossa ma in grandi quantità facilitano l’eliminazione del calcio attraverso le urine. Così come le fibre, necessarie per il benessere dell’organismo, quando in eccesso impediscono l’assorbimento a livello intestinale del calcio. Per questo è importante valutare una dieta personalizzata in base alle abitudini e alle esigenze delle persone, non possiamo semplicemente dividere i cibi in buoni e cattivi. La aspetto in studio per elaborare un piano adatto a lei.

Grazie mille, prendo subito appuntamento.

osteoporosi

 

A cura della Dott.ssa Elisa Spelta PhD, Biologa Nutrizionista, Dottore di ricerca in Tecnologie Biomediche in Medicina Clinica

IT-NON-110933